Archivi mensili: Giugno 2020

Andiamo a dormire su un albero

L'escapismo è una delle affezioni dell’atteggiamento umano che più di ogni altra, nell'ultimo secolo, ha saputo offrire esempi di capacità di riadattamento ed evoluzione, fino ad assumere forme davvero impensabili. Tutti hanno la propria oasi di fuga dell’esistenza, bambini e adolescenti sono tra i più disposti a mostrarci il proprio rifugio, ma ciò non

Andiamo a dormire su un albero2020-06-25T10:50:58+02:00

L’Urban farm di Tokyo e la speranza di un nuovo satoyama

Nella campagna giapponese sono frequentissimi i piccoli villaggi di agricoltori fatti di strade di terra battuta, qualche casa dal tetto spiovente e campi costeggiati da canali d'acqua che s'interrompono alle porte della foresta. Esiste un parola in giapponese per definire esattamente questi luoghi a metà tra la campagna coltivata e la foresta, tra lo

L’Urban farm di Tokyo e la speranza di un nuovo satoyama2020-06-23T11:47:58+02:00

Le Sfere, foreste in vitro a Seattle

Scendete in piazza e fermate un passante. Dopo averlo salutato cortesemente, chiedetegli cosa pensa quando sente la parola Amazon. Se vi troverete a Roma, Napoli, Forlì o in qualsiasi altra città della Penisola, il malcapitato non potrà rispondervi in altro modo che sciorinando quelle due o tre cose che sa d’un’azienda americana, una simpatica

Le Sfere, foreste in vitro a Seattle2020-06-18T14:30:03+02:00

La gioia nella contemplazione dei sakura in Giappone

L'esplosione di petali dal colore rosa pallido affascina milioni di visitatori che si recano in Giappone, ogni anno, per la fioritura dei fiori di ciliegio o sakura. È uno spettacolo euforico e unico da vedere, dove la bellezza sposa l’eleganza di questo fiore così tanto bello, quanto fragile. I fiori di ciliegio significano

La gioia nella contemplazione dei sakura in Giappone2020-06-11T11:46:27+02:00

Christo è morto, viva Christo

Negli ultimi giorni chiunque abbia digitato il nome Christo su qualsiasi motore di ricerca online, avrà assistito ad una cascata infinita di annunci della sua morte e necrologi di ogni tipo, dal più istituzionale e conciso al più mieloso e sentimentale. Lo piange l’architetto appassionato, l’ammiratore del suo genio provocatore, l’Emiro che ha sognato

Christo è morto, viva Christo2020-06-05T10:49:12+02:00

L’isola di Hailuoto: l’arrivo del viaggiatore e la partenza del muschio

Per il viaggiatore che vuole arrivare sull'isola di Hailuoto nel Golfo di Botnia, nella regione dell'Ostrobotnia settentrionale, ci sono due modi per attraversare il mare. Nella stagione calda, un piccolo traghetto carica poche vetture alla volta, dondolando dalla costa al porto dell'isola, e nei due attracchi c'è sempre qualche uomo in fila ad attendere

L’isola di Hailuoto: l’arrivo del viaggiatore e la partenza del muschio2020-06-03T14:07:42+02:00

Titolo