Quando si parla di natura, della cura per tutto ciò che è verde e ci dà vita, il Giappone è il Paese amante del nostro pianeta per eccellenza. Il popolo giapponese rispetta la natura, senza cercare di gestirla o controllarla, sentendo un vero e proprio legame spirituale con essa: non a caso, ci viene spontaneo associare concetti di calma, equilibrio e armonia proprio ai giardini giapponesi e a tutto ciò che li compone.

© Guillaume

Utilizzando elementi come rocce, ruscelli, stagni e isole con una fitta vegetazione, i giardini giapponesi ricreano il mondo in miniatura. Per l’osservatore sono una bellezza sia per gli occhi che per l’anima: non c’è niente di più leggero e soave che il tocco gentile della brezza che accarezza le foglie di bambù donando quiete; il fruscio dell’acqua che scorre da una piccola cascata in lontananza portando via ogni nostro pensiero e il canto delicato di uccellini che invita a rilassarci, godendo di questo attimo così semplice, quanto potente.

La patria di questi luoghi magici è Kyoto: antica città del Giappone ed ex capitale politica, religiosa e culturale.

© Belle Co

Ogni tipo di giardino giapponese è rappresentato a Kyoto: dall’austero karesansui (“giardini zen”), agli sgargianti giardini progettati per le lunghe passeggiate degli imperatori di un tempo.

© Negative Space

Contemplare i giardini zen del Tempio di Ryoanji (Kinkaku-ji)

Kinkakuji è un tempio zen nel nord di Kyoto i cui due piani superiori sono completamente ricoperti di foglia d’oro. Formalmente noto come Rokuonji, il tempio era la villa di ritiro dello shogun Ashikaga Yoshimitsu, e secondo il suo testamento è diventato un tempio Zen della setta Rinzai dopo la sua morte nel 1408.

È nutrimento per la mente e per il corpo, contemplare la bellezza di questo affascinante tempio circondati da una natura sempre più verde e da un’atmosfera di pace quasi surreale.

Passeggiare tra i giardini del Tempio Ginkaku-ji

Ginkakuji è un tempio zen lungo le montagne orientali di Kyoto (Higashiyama), diventato quasi subito il centro della cultura contemporanea. Le arti sviluppate e perfezionate nel corso del tempo comprendono la cerimonia del tè, la composizione dei fiori, il teatro noh, la poesia, il design dei giardini e l’architettura.

Oggi, Ginkakuji è costituito dal Padiglione d’argento, da una mezza dozzina di altri edifici del tempio, da un bellissimo giardino di muschio e da un unico giardino di sabbia asciutta. Si può godere di una passeggiata lungo un percorso circolare intorno al suo terreno, da cui si possono vedere sia i giardini che gli edifici.

Tra semplicità e arte moderna nei giardini zen del Tempio di Tofuku-ji

Tofukuji è un grande tempio zen nel sud-est di Kyoto, particolarmente famoso per i suoi spettacolari colori autunnali. Il tempio fu fondato nel 1236 per volere del potente clan Fujiwara. Il suo nome è una combinazione dei nomi di due grandi templi di Nara che erano anche associati al tempio Fujiwara, Todaiji e Kofukuji. Il Tofukuji è stato storicamente uno dei principali templi zen di Kyoto, ed è ora un tempio principale di una delle scuole della setta Rinzai del buddismo zen.

Il design del suo giardino roccioso in stile karesansui, che utilizza quindi sabbia bianca, pietre e muschio, varia se visto da nord, sud, est e ovest: un’opera d’arte unica firmata Shigemori.

Captare l’essenza del Giappone presso la Villa Imperiale Katsura

La Villa Imperiale Katsura è uno dei migliori esempi di architettura giapponese e di design di giardini. La villa e il giardino nella loro forma attuale sono stati completati nel 1645 come residenza per la famiglia Katsura, membri della famiglia imperiale giapponese.

La Villa ha tanto successo perché è un’opera d’arte universale, in cui tutti possono trovare qualcosa di nuovo da ammirare. Anche se grande, sembra più una raccolta di esperienze discrete che una villa tentacolare. Anche se minimale, possiede un’eleganza che le dona grazia. Sebbene sia stata costruita in più fasi nel corso di mezzo secolo, sembra progettata fin dall’inizio. Nessun’opera singola cattura l’essenza del Giappone come la Villa Katsura.

In nessun’altro luogo al mondo possiamo trovare questo senso di tranquillità assoluta, elegantemente abbellita dal fascino della cultura giapponese e del suo rispetto per la natura, come nei giardini di Kyoto.